Salute

La dieta mediterranea, tutto ciò che devi sapere sulla dieta più famosa

Non c’è paese che non conosca, anche solo per sentito dire, la famosa DIETA MEDITERRANEA.
Noi che abbiamo la fortuna di vivere in Italia, paese geograficamente privilegiato, spesso sottovalutiamo le potenzialità di questa dieta ricca di vitamine e nutrienti di cui il corpo ha bisogno per stare bene.

È risaputo, infatti, che chi vive nei paesi che si affacciano sul Mar Mediterraneo tende a vivere più a lungo e a soffrire meno di alcuni disturbi, come quelli cardiovascolari.
Il segreto è senza dubbio uno stile di vita attivo, il controllo del peso e una dieta ricca di cibi salutari.

La dieta mediterranea è diventata popolare grazie alle preziose proprietà benefiche di alcuni alimenti come i cereali integrali, i grassi buoni (olio di oliva, pesce, noci ecc.), le verdure, la frutta e un consumo moderato di carne.


Ma sei sicuro di sapere davvero quali sono i benefici della dieta mediterranea? Se vuoi scoprirne di più continua a leggere.

Dove nasce la dieta mediterranea?

La dieta mediterranea ha le sue origini in una porzione di terra considerata unica nel suo genere, il bacino del Mediterraneo, che gli storici chiamano “la culla della società”, perché all’interno dei suoi confini geografici si è svolta tutta la storia del mondo antico.

Gli elementi cardine della dieta mediterranea, nella triade di olio, pane e vino, furono esportati nelle regioni dell’Europa continentale dagli ordini monastici, che migrarono in quelle regioni per evangelizzare i popoli. Pane, olio e vino, erano infatti gli elementi centrali della liturgia cristiana, ma furono poi adottati anche nell’alimentazione della gente comune di tutta Europa.

La Dieta Mediterranea è un modello nutrizionale, in quanto offre una cucina semplice, ma ricca di fantasia e di gusti, sfruttando appieno tutti gli aspetti di una sana alimentazione.

Dieta Mediterranea al microscopio

La Dieta Mediterranea offre un modello di nutrirsi sicuramente molto salutare, perché i cibi che ne fanno parte contengono nutrienti che sostengono la nostra salute.

Vediamo nel dettaglio quali sono:

  • Grassi salutari: la dieta mediterranea è povera di grassi saturi e ricca di grassi monoinsaturi. Come sappiamo è buona norma limitare il consumo di grassi saturi per evitare il colesterolo alto, l’obesità e le malattie cardiovascolari.
  • Fibre: una dieta che include molta frutta e verdura fresca, insieme a cereali integrali e legumi, è ricca di fibre. La fibra favorisce una sana digestione e riduce il rischio di problemi intestinali e di malattie cardiovascolari.
  • Vitamine e minerali: frutta e verdura forniscono vitamine e minerali, necessari per il sano funzionamento del corpo.
  • Antiossidanti: gli antiossidanti includono vitamine, minerali e altre molecole che aiutano ad eliminare i radicali liberi dal nostro corpo.
  • Basso contenuto di zucchero: la frutta fresca fornisce zucchero naturale, molto più salutare rispetto allo zucchero raffinato.

Ingrediente principe: l’olio di oliva

Gli effetti sulla salute dei grassi alimentari sono controversi.
Tuttavia, gli esperti concordano sul fatto che l’olio di oliva, soprattutto l’ extravergine, risulti essere davvero benefico per la nostra salute. L’olio di oliva è l’alimento più importante della dieta mediterranea, e non solo perché rende molto più saporite le nostre pietanze, ma soprattutto perché il suo consumo quotidiano fa bene al nostro organismo.

Vediamo perché:

  1. L’olio di oliva è ricco di grassi monoinsaturi sani

L’acido grasso monoinsaturo predominante nell’olio di oliva è l’acido oleico, che costituisce il 73% del contenuto totale dell’olio.

  1. L’olio di oliva contiene grandi quantità di antiossidanti

L’olio extravergine di oliva contiene modeste quantità di Vitamine E e K, oltre ad essere ricco di potenti antiossidanti, biologicamente attivi e in grado di ridurre il rischio di malattie croniche.

  1. L’olio di oliva ha forti proprietà antinfiammatorie

Si ritiene che l’infiammazione cronica sia una delle principali cause di malattie come il cancro, le malattie cardiache, la sindrome metabolica, il diabete di tipo 2, l’Alzheimer, l’artrite e persino l’obesità.

L’olio extravergine di oliva può ridurre l’insorgenza di stati infiammatori, e i principali effetti antinfiammatori sono mediati dagli antiossidanti, come l’oleocantale, che ha dimostrato di agire in modo simile all’ibuprofene.

Anche l’acido oleico, il principale acido grasso nell’olio d’oliva, può ridurre i livelli di importanti marcatori infiammatori come la proteina C-reattiva (CRP).

  1. L’olio di oliva è protettivo contro le malattie cardiache

Le malattie cardiache sono la causa di morte più comune al mondo.

Studi osservazionali condotti alcuni decenni fa, hanno dimostrato che le malattie cardiache sono meno comuni nei paesi del Mediterraneo.

L’olio extravergine di oliva ci viene in aiuto in diversi modi: abbassa il rischio di insorgenza di stati antinfiammatori, protegge il colesterolo LDL “cattivo” dall’ossidazione, migliora il rivestimento dei vasi sanguigni e può aiutare a prevenire l’eccessiva coagulazione del sangue.

  1. L’olio d’oliva ha proprietà antibatteriche

L’olio d’oliva contiene molti nutrienti che possono inoltre inibire o uccidere i batteri nocivi.

Uno di questi è l’ Helicobacter pylori, un batterio che vive nello stomaco e può causare ulcere gastriche e cancro. Studi in provetta hanno dimostrato che l’olio extravergine di oliva combatte otto ceppi di questo batterio, tre dei quali sono resistenti agli antibiotici.

  1. L’olio di oliva può aiutare a curare l’artrite reumatoide

L’ artrite reumatoide è una malattia autoimmune caratterizzata da articolazioni deformate e dolorose.

L’olio di oliva sembra migliorare i marcatori antinfiammatori e ridurre lo stress ossidativo negli individui con artrite reumatoide.

L’idrossitirosolo, l’antiossidante per eccellenza

Infine, l’olio di oliva contiene un altro importantissimo elemento: l’idrossitirosolo.
E’ un composto fenolico ricavato dall’olivo e dalle sue foglie come sottoprodotto ottenuto dalla lavorazione dell’olio d’oliva.

È considerato il composto antiossidante più potente dopo l’acido gallico, e il più efficace tra i composti fenolici dell’olivo.

Il suo consumo regolare ha diversi effetti benefici per il nostro organismo, svolgendo un’azione antiossidante, antitumorale, neuroprottetiva, antimicrobica, di protezione di pelle e occhi, oltre di prevenzione dell’osteoporosi.

La conferma della sua importanza arriva da uno studio condotto dall’Istituto di Biochimica e Biologia cellulare del Consiglio Nazionale delle Ricerche insieme ad alcuni ricercatori dell’Università della Tuscia, dove è stato dimostrato che in un animale anziano l’idrossitirosolo agisce in modo benefico sul processo di invecchiamento neurale:

Nel cervello dei mammiferi, in particolare nell’ippocampo, vengono prodotti nell’arco di tutta la vita nuovi neuroni. Questo processo denominato neurogenesi è indispensabile per la formazione della memoria episodica, come hanno dimostrato recenti ricerche: i nuovi neuroni dell’ippocampo vengono generati a partire da cellule staminali e durante l’invecchiamento ha luogo un calo progressivo di entrambi, che è all’origine di una drastica riduzione della memoria episodica. L’idrossitirosolo, composto naturalmente presente nell’olio extravergine di oliva, ha forti capacità antiossidanti e protettive sulle cellule, ed è noto che diversi fattori, tra i quali la dieta, sono in grado di stimolare la neurogenesi adulta.”

Si è notato che l’idrossitirosolo consumato per un mese, ha conservato in vita i nuovi neuroni prodotti durante questo periodo, sia nell’adulto ma ancor più nell’anziano, nel quale stimola anche la proliferazione delle cellule staminali, dalle quali vengono generati i neuroni, giocando quindi un importante ruolo antiossidante e protettivo.

Solitamente l’assunzione di idrossitirosolo risulta ben tollerata all’organismo e non presenta controindicazioni se consumato in modo corretto.
Lo troviamo solitamente negli integratori alimentari in quanto è in grado di contribuire alla protezione dei lipidi presenti nel sangue dagli effetti nocivi provocati dallo stress ossidativo.

Ma scegliere l’integratore più adatto alle nostre esigenze, non è facile nel mare magnum delle offerte.

L’idrossitirosolo è presente in tre prodotti della linea Dom Terry:

Inuplus Basic: un innovativo integratore alimentare a base di Inulina, Selenio e Vitamina B12, sostanze coperte da un brevetto internazionale, Magnesio ed estratto di Olivo. E’ consigliato per sostenere il buon funzionamento dell’organismo.

Inuplus Multivit 45+Donna: un innovativo integratore alimentare a base di Inulina, Selenio e Vitamina B12, sostanze coperte da un brevetto internazionale, estratti Trifoglio rosso e di Olivo, Alfa Galattosidasi, SOD da carota, Calcio, Zinco, Magnesio, Vitamine C, D, E, K e Vitamine del gruppo B. E’ consigliato per le fasi della premenopausa e della menopausa.

Inuplus Multivit 45+Uomo, integratore alimentare a base di Inulina, Selenio e Vitamina B12, estratto di Olivo, Alfa Galattosidasi, SOD da carota, Calcio, Zinco, Magnesio, Vitamine C, D, E, K e Vitamine del gruppo B. E’ consigliato per supportare le esigenze dell’organismo maschile e compensare le fisiologiche carenze dovute all’età.

Scegli l’integratore più adatto alle tue esigenze! Soprattutto in questo momento, il supporto vitaminico è importante per sostenere la tua salute in modo naturale e innovativo.

Non esitare a contattarci per un supporto professionale.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.