Come assumere correttamente un integratore_ I nostri consigli. (3)
Dom Terry, Salute e Benessere

Come assumere correttamente un integratore? I nostri consigli.

In questo articolo vedremo come assumere correttamente un integratore e come massimizzare i suoi benefici seguendo pochi, semplici e pratici consigli.

Cosa sono e a cosa servono gli integratori?

Prima di vedere come assumere correttamente un integratore, cerchiamo di capire cosa sono e a cosa servono questi prodotti.
In commercio vengono venduti sotto forma di polvere, capsule o compresse contenenti, per lo più, vitamine, sali minerali e altri estratti di origine naturale.
La loro funzione è quella di garantire al nostro organismo le giuste quantità di quei preziosi elementi indispensabili per la nostra salute.
In altre parole, dobbiamo considerare gli integratori come un supporto e non come un sostitutivo.
Purtroppo, alcuni assumono questi prodotti senza condurre uno stile di vita sano e seguire una dieta equilibrata.
Ciò non porta ad alcun risultato apprezzabile.
Pertanto, sebbene gli integratori siano tenuti a fare la loro parte, anche a noi spetta un ruolo centrale nella tutela del nostro benessere e della nostra salute.
Detto questo, qual è il modo migliore per assumere questi prodotti? E’ possibile massimizzare i loro benefici?

Come assumere correttamente un integratore_ I nostri consigli. (3)

Come assumere correttamente un integratore?

Gli integratori alimentari dovrebbero essere assunti, preferibilmente, al mattino, poco prima della colazione.
Si potrebbero assumere anche a stomaco vuoto ma, in certi casi, questo potrebbe dare alcuni fastidi allo stomaco.
Al contempo, prenderli in concomitanza di pasti eccessivamente pesanti e abbondanti, potrebbe vanificare il loro assorbimento.
Come già anticipato, gli integratori sono prodotti in polvere, compresse o capsule, anche sublinguali. Per quanto riguarda i primi, è sufficiente discioglierli in un bicchiere d’acqua a temperatura ambiente e bere immediatamente la soluzione.
Solitamente, al fine di rendere l’assunzione più piacevole, questi presentano degli aromi fruttati.
Invece, per quanto riguarda le altre 2 tipologie, basta assumere la compressa o la capsula aiutandosi con il solito bicchiere d’acqua.
Al contrario, i prodotti sublinguali non necessitano nemmeno di quest’ultimo.
In via generale, uno dei vantaggi degli integratori consiste proprio nella loro facilità di assunzione.

Cosa contengono gli integratori?

Gli integratori contengono elementi di originale naturale. Infatti, proprio per questo, non possono essere paragonati ai farmaci.
Detto ciò, esistono due macro-categorie a cui appartengono questi prodotti:

  • integratori di vitamine e sali minerali.
  • Integratori di fibre.

I primi contengono, per l’appunto, diverse vitamine e sali minerali come, ad esempio, il complesso B, C, magnesio e potassio.
Ovviamente, questa è solo la formulazione base. Gli integratori più innovativi contengono anche altri elementi naturali, frutto di un attento lavoro di ricerca da parte dei team di ricercatori delle rispettive compagnie.
I secondi, invece, contengono diversi tipi di fibre, le quali possono essere:

  • solubili, come mucillagini, pectine e gomme.
  • non solubili, come lignina e cellulosa.

La principale funzione degli integratori di fibra è quella di favorire il corretto transito intestinale e, quindi, la perfetta funzionalità del nostro apparato digerente.

Come assumere correttamente un integratore_ I nostri consigli. (3)

E’ possibile massimizzare i benefici degli integratori?

Come già anticipato nel paragrafo introduttivo, gli integratori, siano essi di vitamine e sali minerali, piuttosto che di fibre, svolgono una funzione complementare.
In altre parole, al fine di ottenere i massimi benefici, non possiamo esimerci dal seguire una dieta equilibrata, preferendo frutta, verdura e prodotti integrali, ai grassi e ai prodotti eccessivamente raffinati.
Non solo, è doveroso svolgere anche un’attività fisica regolare e, più in generale, adottare uno stile di vita sano.
Insomma, bisogna fare il possibile per ridurre eccessivo affaticamento, stress, fumo e alcool.
Solo così è possibile ottenere il massimo dei benefici da tali prodotti.
Infatti, questi, al contrario dei farmaci, non sono ideati per curare una patologia o i sintomi della stessa.
La loro funzione è quella di garantire all’organismo umano quegli elementi nutrizionali indispensabili per la nostra piena salute, ovvero prevenire l’insorgere di possibili patologie.

Come assumere correttamente un integratore: conclusioni e alcuni consigli

Nel corso di questo articolo abbiamo visto come assumere correttamente un integratore. Qui di seguito riassumiamo schematicamente i punti chiave:

  • la loro assunzione non deve avvenire a stomaco vuoto ma nemmeno a stomaco eccessivamente pieno. In via generale, il momento migliore è la mattina, in concomitanza con la colazione, ovvero un pasto non troppo abbondante.
  • Esistono due macro-categorie di integratori: quelli a base di vitamine e sali minerali, così come quelli a base di fibre. Vanno assunti, ovviamente, in relazione a quelle che sono le proprie specifiche carenze.
  • Gli integratori da soli non bastano. Per massimizzare i loro benefici è necessario seguire una dieta equilibrata, adottare uno stile di vita sano e svolgere regolare attività fisica, anche di moderata intensità.

A proposito, cliccando qui si accede alla sezione del sito in cui troverai tutti i nostri esclusivi prodotti che potrai comodamente acquistare online.

Come assumere correttamente un integratore_ I nostri consigli. (3)

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.